Seguite le avventure di Mathieu Maynadier in Grecia! (Seguito).

Seguite le avventure di Mathieu Maynadier in Grecia! (Seguito).

150 150 Blacksheep Van

Eccovi il seguito delle avventure dell’arrampicatore in Grecia!


“alla scoperta dei piccoli villaggi mediterranei al sud della Grecia”
Leonidio

Leonidio

Ritorno all’arrampicata con vista su Leonidio.

Ritorno all’arrampicata con vista su Leonidio.

Abbiamo gravitato una quindicina di giorni intorno a Leonidio.Ma non c’è stato tempo di annoiarsi… Leonidio é: nell’arrampicata uno dei posti più belli, con delle vie arrampicata per tutti i livelli una più bella dell’altra, una temperatura media di 20 gradi a Novembre e degli spot paradisiaci per campeggiare.La costa é selvaggia e i greci molto accoglienti, c’é chi ci ha permesso di bivaccare a qualche metro dal mare, in mezzo a delle piantagioni d’ulivi o ancora ai piedi del monastero d’Elona!

Il Monastero d’Elona.

Il Monastero d’Elona.

 

Roccie Rosse del settore d’arrampicata Marzo.

Roccie Rosse del settore d’arrampicata Marzo.

Abitanti simpatici e sempre pronti ad aiutarvi o offrirvi un regalo. Sembra che l’arrivo degli arrampicatori in questa zona sia sempre benvenuto.
E’ nel piccolo bar aperto di recente che aggrega gli scalatori che noi passiamo dei piacevoli momenti dopo l’arrampicata incontrando qualche altra cordata e gente del posto…

Il Bar associativo.

Il Bar associativo.

Tranne il periodo turistico estivo la regione resta agricola e l’attività principale di Leonidio é la coltivazione di frutti e legumi.

L’ambiente é rilassante e noi ci sentiamo bene in questo luogo ma la voglia di scoprire Kyparissi, per la nostra ultima settimana di bighellonaggio, ci spinge a riprendere la strada.

Kyparissi

Vista panoramica di Kyparissi dal  sito di  arrampicata Babala.

Vista panoramica di Kyparissi dal sito di arrampicata Babala.

Kyparissi, é un piccolo villaggio che vediamo solo all’ultimo momento.Da Leonidio, nessuna strada costiera che collega i due villaggi distanti solamente 35 Km in linea d’aria….Ripartiamo quindi in direzione di un piccolo colle che ci porterà su un bel altopiano dove passeremo la notte.
Al nostro risveglio, siamo circondati da cacciatori molto sorridenti che prendono la colazione al sole. Piccola sistemazione dell’abitacolo e più veloci del vento ripartiamo impazienti di scoprire questo luogo di cui abbiamo già sentito parlare e che sembra essere perfetto in tutti i sensi!

L’arrivo dall’alto é vertiginoso e abbiamo l’impressione di immergerci nel mare. La discesa in direzione del villaggio é abbellita dalle falesie e rapidamente ci rendiamo conto del potenziale di arrampicata di questo posto. Ancora una volta,non é difficile trovare uno spot paradisiaco per il nostro campo base e il nostro ritmo tra arrampicata e mare riprende il suo corso.

photo 7 Mathieu Maynadier sur les colonettes du secteur Babala à Kyparissi

Risveglio al bordo del mare

Risveglio al bordo del mare.

Dei piccoli paradisi…

La regione é restata fino adesso abbastanza isolata a causa del l’accesso difficile su strade tortuose.

Allora se vi viene la voglia di venire a fare un bagno nelle acque trasparenti del Peloponneso non esitate, i traghetti in partenza dall’Italia sono vicini alla Francia!

Mathieu Maynadier.

diam commodo Donec ut Aenean id, accumsan